La Favorita, il film sulla regina Anna: trailer, trama, storia e curiosità

Il 24 gennaio è uscito nelle sale italiane il film “La Favorita“, diretto da Yorgos Lanthimos, Durante la cerimonia degli Oscar 2019 Olivia Colman è stata premiata come miglior attrice protagonista per la sua interpretazione. L’attrice britannica ricopre nella pellicola il ruolo della regina Anna d’Inghilterra; le altre protagoniste del film sono: Rachel Weisz (Lady Sarah Churchill) e Emma Stone (Abigail Masham). Di seguito trama, contesto storico e curiosità del film. SCOPRI LA SEZIONE FILM

La Favorita, trama

Inghilterra, primi anni del XVIII secolo. Il paese è in guerra contro la Francia e la regina Anna è debole e incapace di tenere in mano le redini della nazione. Facilmente malleabile la sovrana è fortemente influenzata nelle sue decisioni politiche da Lady Sarah, duchessa di Marlborough, sua amica, amante e confidente.

A contendere a Lady Sarah il ruolo di “favorita della regina” è sua cugina Abigail Hill, giovane e affascinante, ma posizionata più in basso nei gradini della scala sociale dell’epoca. Non appena arriva a corte Abigail riesce abilmente ad insinuarsi nel rapporto tra Lady Sarah e Anna e a diventare la confidente più stretta della regina.

Basato su fatti storici realmente accaduti il film ricostruisce questo triangolo femminile tra l’ultima sovrana della casa Stuart e le due cortigiane; un rapporto fatto di amore, erotismo e crudeltà.

Contesto storico

La Favorita è ambientato in un contesto storico e politico ben preciso e mette in scena quella che era la condizione delle donne aristocratiche dell’epoca. Sullo sfondo delle vicende narrate nel film vi è la guerra di successione spagnola che vede l’Inghilterra alleata con l’Olanda, l’Austria, la Prussia e il Portogallo, contro la Francia di Luigi XIV e la Spagna. La guerra dura diversi anni e accompagna tutto il regno della regina Anna; il conflitto si conclude, infatti, solo nel 1714, lo stesso anno in cui muore l’ultima sovrana del casato degli Stuart.

Dal punto di vista economico-sociale l’Inghilterra subisce in quel periodo una profonda trasformazione in seguito a un processo di fusione tra la nobiltà feudale e gli strati superiori della borghesia. Questo perché buona parte della nobiltà tradizionale si apre alle attività commerciali, imprenditoriali e all’esercizio delle libere professioni. La nobiltà inglese si trova allora ad essere composta sia dall’aristocrazia di sangue sia da quella sociale, in una posizione che conferisce a tutti il titolo di “gentleman”.

La Favorita, curiosità

E’ stata la storica e sceneggiatrice Deborah Davis ad aver avuto l’idea di fare un film prendendo spunto da questa avvincente storia di amore e manipolazione. Le opere più importanti consultate dalla Davis per approfondire questa vicenda sono state due: la monumentale biografia scritta da Winston Churchill sul suo avo, il Duca di Marlborough, in cui si dedica largo spazio al triangolo tra Anna, Sarah e Abigail e il libro di memorie scritto dalla duchessa, che spiega per quale motivo Abigail sia riuscita nel tempo a prendere il suo posto nel cuore della regina.

Le riprese sono state fatte presso Hatfield House, nell’Hertfordshire, la grande villa di epoca giacobina, che per il cinema è stata utilizzata anche per altri film. La pellicola è stata presentata in prima mondiale al Festival di Venezia, dove ha vinto il Gran Premio della Giuria ed è uno dei film più premiati della stagione, con dieci British Independent Film Awards conquistati, quindici nomination ai Critic’s Choice Awards e cinque ai Golden Globes.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *